Braccio di Ferro - Popeye

Il guercio marinaio con la pipa in bocca..

Braccio di Ferro Popeye

Braccio di Ferro (in inglese Popeye) è un personaggio della serie The Thimble Theatre, creata da Elzie Crisler Segar nel 1919.

Anche se Braccio di Ferro è apparso solamente il 10 settembre 1928, è diventato da subito il personaggio principale della serie. È protagonista anche di molti cartoni animati.

Braccio di Ferro è un marinaio, guercio di un occhio, con una caratteristica pipa sempre in bocca, che in alcuni episodi si trasforma in diversi oggetti che lo portano in salvo (grazie ai suoi amati spinaci), e altresì utile per la caratteristica sigla finale (nel cartoon); ha un corpo nerboruto, soprattutto gli avambracci sproporzionati, abbinate a gambe corte, che portano entrambi un tatuaggio tipico dei marinai: un'ancora.
Popeye è una persona con una postura assolutamente corretta, e la schiena ben diritta.

Ma esistono fondamentali differenze tra il personaggio dei fumetti e quello derivato nei cartoni animati.
Il secondo è un tipico prodotto d'intrattenimento, privo di spessore nelle narrazioni, costituite da scazzottate, rapimenti, risse ed il solito lieto fine.

Il personaggio originale è ben diverso e di gran lunga meno banale.
Egli è sostanzialmente un uomo di mare, forte, ignorante, indurito da risse, bevute e varie permanenze in galera.
La sua forza sovrumana e la sua resistenza sono all'inizio poco marcate, e quando i suoi 'poteri' si manifestano, sono un qualcosa che ha a che vedere con intenti spesso satirici e non di puro spettacolo.
Inizialmente Popeye (tradotto "occhio sporgente") non è un personaggio che va in giro con gli spinaci sempre dietro per ogni evenienza. Ne mangia, perché la loro ricchezza in ferro all'epoca era molto apprezzata nelle diete dei pugili, e non li usa come ancora di salvataggio
. Eppure è talmente duro da resistere anche ai proiettili delle pistole.Uomo di buon cuore e di pessima cultura,infatti il suo linguaggio è sgrammaticato, la sua vera forza, invece, è un atavico buon senso.
Tra i personaggi si ricordano: la fidanzata Olivia, il rivale contendente Bluto, il pigro, ma sempre affamato, Poldo ed infine il figlio adottivo del guercio marinaio, Pisellino