Rat-Man

L'esilarante supereroe in calzamaglia..

RatMan Rat-Man è il protagonista del fumetto creato e disegnato da Leo Ortolani nel 1989.
La serie a cartoni animati, è prodotta dallo studio di animazione Stranemani di Prato ed è composta da 52 episodi, ciascuno della durata di 13 minuti.

Al principio Ratman nasce come la parodia di Batman e si tratta di un super eroe, paradossalmente senza alcun superpotere, che riesce in un modo o nell'altro, dopo divertenti battute e gaffe, a compiere la sua missione.
Il nostro eroe indossa un costume in calzamaglia gialla ed una mantellina blu, è caratterizzato da due grosse orecchie da topo ed una una faccia da scimmia; Rat-Man è in realtà un uomo comune frustrato del suo anonimato, cercando la sua autostima e auto-convincendosi di essere un supereroe onesto e coraggioso.

Rat Man Le avventure che nascono da questo eroe sono divertenti ed esilaranti, il nostro eroe, differentemente dagli altri, è destinato a fare delle magre figure con davanti supercriminali, molto più attrezzati di lui.
Le varie avventure si svolgono nell'immaginaria Città Senza Nome; essa presenta elementi tipici di gran parte delle più popolate città del mondo.
Ratman compie le sue eroiche (si fa per dire) imprese da solo, ma è accompagnato dal suo inseparabile orsetto di pezza (con un bottone al posto di un occhio), Piccettino; Piccettino non parla e non pensa mai, ma il nostro eroe, invece, crede di avere al suo fianco un valoroso alleato.
Seguendo la parodia di Batman, anche il nostro supereroe possiede una Rat-Mobile; vive in una lussuosa villa super accessoriata, la sua base operativa gestita dal suo maggiordomo, Arcibaldo, l'unica persona che conosce la identità segreta di RatMan.

Rat-Man Oltre al suo compagno d'avventure, Piccettino, è affiancato da altri personaggi nel corso delle sue avventure contro il crimine: Krik, il comandante della polizia, che crede fermamente in Rat Man, e he ha piena fiducia nei suoi confronti ed in seguito l'ispettore Brakko, maldestro ma apparentemente capace di risolvere certe situazioni con la ragione.
L'ispettore Brakko durante i crimini viene accompagnato ad indagare dal suo cane Svarzeneggher, un cane miope e senza olfatto, e da Jordan, il suo assistente poliziotto del tutto inutile e stupido, ma molto goloso.
Ed è quando accade un crimine che spunta la giornalista Clara Clain, sempre determinata nel raggiungere i suoi obbiettivi giornalistici; è la fidanzata dell'ispettore, anche se il suo amore sembra maggiore per il suo mestiere.