X-men

Superero, gli x men

X-men Gli X-Men sono un gruppo di superoi che danno il titolo al fumetto uscito dalla casa editrice Marvel Comics. Questa serie a fumetti fu concepita nel 1963 e vide la collaborazione tra Stan Lee (che si occupo' dei testi) e Jack Kirby (che penso' ai disegnialle matite). Gli X-Men sono un gruppo di giovani dai poteri sovraumani, per questo perseguitati dal mondo circostante, e guidato da Niles Caudler, un ingegnere costretto a stare sulla sedia a rotelle per l'aver perso l'uso delle gambe Questi supereori si differenziano dagli eroi "tradizionali" soprattutto per la loro eta' molto giovane e per l'origine dei loro poteri, dovuti a mutazioni genetiche e non ad incidenti incredibili: in pratica una sorta di poteri ereditati (uno dei nomi proposti per il gruppo infatti al posto di X-Men fu i "Mutanti"). La prima formazione degli X-Men. I primi a far parte degli X-Men furono Ciclopo (Scott "Slim" Summers, in grado di sparare devastanti raggi ottici), Bestia (Henry "Hank" McCoy, dalla agilità straordinaria e dotato di grande forza e mani e piedi più grandi del normale), Angelo (Warren Worthington III, in grado di volare grazie ad ali vere), Marvel Girl (Jean Grey, telecineta e telepate, la seconda ad entrare nel gruppo) e Uomo Ghiaccio (Robert "Bobby" Drake, in grado di trasformare lo strato superficiale della propria epidermide in ghiaccio, e di manipolare l'umidità dell'aria per creare oggetti anch'essi di ghiaccio). Essi furono riuniti dal professor Charles Xavier (dotato del potere della telepatia), chiamato Professor X, che li riuni' per aiutarli e per insegnargli a usare propriamente i loro poteri.