Testo Sigla - Marco

Il testo della sigla del cartone animato di Marco


Testi delle Sigle -> Marco

A Marco non andava proprio giù
che la sua mamma non ci fosse più,
che oltre al mare fosse andata via
soffriva, sai, di malinconia

E allora Marco un giorno si imbarcò,
l'oceano il piroscafo passò
e gli Appennini indietro si lasciò,
da solo poi la mamma cercò

Le Ande son grandi ma
l'amore è più grande, sai,
la fida scimmietta poi
la notte lo scalderà,
e Marco Marco va, va, va,
e non si vuole arrendere,
e Marco Marco va, va, va,
paura certo non ha

Col suo fagotto in spalla gira e va,
le toppe sui calzoni ha messo già,
ma dentro al cuore una certezza ha,
che un giorno lui la ritroverà

E Marco cerca e non si stanca mai,
passando senza sosta in mezzo ai guai,
e pensa a quando la riabbraccerà,
a casa poi la mamma sarà

Le Ande son grandi ma
l'amore è più grande, sai,
la fida scimmietta poi
la notte lo scalderà,
e Marco Marco va, va, va,
e non si vuole arrendere,
e Marco Marco va, va, va,
paura certo non ha

A Marco non andava proprio giù
che la sua mamma non ci fosse più,
che oltre al mare fosse andata via
soffriva, sai, di malinconia

E allora Marco un giorno si imbarcò,
l'oceano il piroscafo passò
e gli Appennini indietro si lasciò,
da solo poi la mamma cercò

Le Ande son grandi ma
l'amore è più grande, sai,
la fida scimmietta poi
la notte lo scalderà,
e Marco Marco va, va, va,
e non si vuole arrendere,
e Marco Marco va, va, va,
paura certo non ha

Col suo fagotto in spalla gira e va,
le toppe sui calzoni ha messo già,
ma dentro al cuore una certezza ha,
che un giorno lui la ritroverà

E Marco cerca e non si stanca mai,
passando senza sosta in mezzo ai guai,
e pensa a quando la riabbraccerà,
a casa poi la mamma sarà...