Aldo in Arcadia 3

I Raccontastorie – Fascicolo 3

Ascolta l’audiocassetta!

      07 - Aldo in Arcadia
Pag.1Pag.2Pag.3

Una mattina, mentre faceva colazione, Aldo sentì bussare alla sua porta.
«Il re vuole vederti, Aldo! Per meglio dire, vuole vedere l’aspirapolvere.»

«Cirillo, il tuo aspirapolvere vola?» «Ma va! «Buongiorno, Maestà!» «Ho sentito parlare E già molto 7,e pulisce i tappeti, Leo.» di te… mi piacerebbe volare!»

«Immagino che, ehm, devo cavalcarlo, vero?» «Proprio così, Maestà.»


« Vola! ehi, ma dico, attento!» Si regga forte, Maestà! Oh poveri noi! »

«Aiuto, aiuuuto, stiamo precipitando nel fossato…»

«Nessuno mi ha mai insultato «Vieni qui, birbone, così. Arrestateli.»
«Vieni qui, birbone, schiafferò in galera anche te.»

«Chissà quanto tempo dovremo rimanere qui. «Non temete, quando il re si sarà calmato vi Ehi, un momento, arriva qualcuno.» tirerò fuori. Per ora, papà è ancora furibondo.»

«Ci dispiace veramente, Aldo. Ci siamo resi conto che è stato un incidente…»
«… II fatto è che mi piacerebbe veramente volare.» «Beh, forse lo zio Emo ci può aiutare.»


«Bisogna che ci rifletta bene ma… sì, credo «Accidenti, cosa sta succedendo?» «Lo zio di aver trovato la soluzione.» Emo ha fatto comparire dei dolci magici.»

«Maestà, quando volete volare prendete una di queste caramelle. L’effetto dura un’ora.»
«Non mi resta che provare: oh! volo!» «Guarda, papà sta decollando da solo.»

«Per i servigi resi al regno di Arcadia vi nomino Cavalier Aldo e Cavalier Zio Emo.»
II re trascorse il resto della giornata levitando beatamente fra le nuvole del suo reame.

Immagini collegate: