La differenza tra Anime e Cartone animato

Non tutti sono d’accordo sulla differenza, il dibattito è sempre molto acceso. Gli appassionati di anime spesso vanno su tutte le furie se definisci un anime un semplice “cartoon”, perché “i cartoon sono solo per bambini”, al contrario gli anime, dal loro canto, sono per un pubblico più esperto e raffinato.

Un cartone animato è un film per il cinema o la televisione realizzato con disegni sequenziali.

L’anime è uno stile giapponese di cartoni animati caratterizzato da personaggi vivaci, grafica colorata e temi fantastici.

 La differenza principale tra anime e cartoni è che l’anime presta più attenzione ai dettagli sui personaggi mentre i cartoni animati prestano maggiore attenzione ai movimenti.

Non importa da che prospettiva lo si guardi, un anime in realtà è un cartone animato. La differenza principale è che un anime è considerato uno stile giapponese dei cartoni animati in Occidente.

Molti dizionari in lingua inglese riportano anime come “uno stile giapponese di animazione cinematografica” o come “uno stile di animazione sviluppato in Giappone”.

Tuttavia, in Giappone, il termine “anime” non specifica affatto la nazione di origine o lo stile di un’animazione. La parola “anime” è il termine che si riferisce ad “animazione” o “cartoni animati”, adattata dalla parola inglese “animation”.

Prendendo questo da un’altra prospettiva, in Giappone, i film della Disney sono indicati come “Disney Anime”, questo si riferisce ad un certo stile, non al genere nel suo complesso.

 La differenza tra anime e cartoni animati rimane molto soggettiva. Esistono infatti anche dei cartoni animati non destinati ai bambini, quindi non è sempre vera la distinzione del pubblico che raccolgono a dimostrarne la differenza.

Immagini collegate: